Home > Argomenti vari > Ruby e le Altre

Ruby e le Altre

21 Gennaio 2011
Visto come insorge il patriarcato nazionale? Al di là dell’indignazione verso Berlusconi, in tutte le salse…. mette a rischio la sicurezza personale, è immorale, non è il protettore delle povere, non si fa processare, è un cattivo esempio per le bambine, offende la comunione – questa è bella (è di Rosy Bindi) – oltraggia la patria e la famiglia, offende  le donne ‘perbene’ che devono pure manifestare in piazza per far sapere che ci sono anche donne ’perbene’ in questo paese, e altre solfe.

Tutti i maschi che si scagliano contro Berlusconi son d’accordo invece su una cosa: è un uomo (cioè maschio) e ANCHE un povero vecchio ricattato da  Ruby e le Altre, uno sciame di giovani vampire, di vagine dentate, di prostitute senza scrupoli,  che vogliono un sacco di soldi e un sacco di favori, per qualche servizietto sessuale a questo vecchio bisognoso, in fondo, di affetto! 

In fondo ‘siamo uomini’  scrive Sallusti sul Giornale e lo dice per tutti. Ma che cazzo volete? Che Ruby e le Altre la diano gratis  ai vecchi pidocchiosi nel libero mercato che tanto vi piace, dove ognuno cerca di vendersi al meglio? La maschilità nazionale, ora indignata, non predica da anni sulla “dignità” del ‘ servizio sessuale’ come variante del ‘lavoro di cura’ cui la donna è destinata, per natura? Teorizzava, pure, che ‘le lavoratrici del sesso’ potevano avere anche una nobile mission  nei confronti dei vecchi, (e dei disabili…), visto che il fallo maschile campa cent’anni. E pure che avrebbe potuto essere una soluzione dignitosa per la disoccupazione femminile…

Gia’ l’ ’andare a puttane’ è lo svago preferito della maschilita’ nazionale, giovane e vecchia, scapola e accasata… Ebbene, dato che la prostituzione  della donna è l’arche’  di ogni patriarcato, maschi nazionali, non vi resta che pagare e tacere, ipocriti!!! 

Categorie:Argomenti vari Tag:
I commenti sono chiusi.